La Congrega Velisti

Non è una loggia di Carbonari, né una setta di riformatori fanatici, eppure si respira una certa atmosfera che collega gli accoliti e riceve con calore romagnolo l’ospite non ancora iniziato al culto; sì perché una religione c’è ed è la fede nei pluriscafi, possibilmente solo due, perché la S.S. Trinità non va di moda da queste parti. La sede ufficiale è ovviamente sulla riva del mare, ma il vero punto di gravitazione è un certo bar (ndr: il Leon d’Oro) lungo il canale dei pescatori, gestito da un «iniziato» (ndr: Sivigliano “Neville” Ricci)

La fondazione e lo statuto

La Congrega Velisti Cesenatico fu poi ufficialmente costituita il 4 Febbraio 1975 con atto notarile del Notaio G.Andretta in Cesena dai seguenti signori: Sirri Corrado, Conti Claudio, Montacuti Giuseppe, Pirini Giorgio, Marchetti Mauro, Cortesi Nerio, Bisacchi Bruno.
Il sodalizio era già operante da alcuni anni ed aveva sede presso il Bagno Conti di Cesenatico. Nel 1975 venne assegnata una porzione di arenile a Ponente, in Via Cavour, che divenne la sede stabile del circolo.
Il 9 Maggio 1975 venne approvata dalla Assemblea Straordinaria la discussa modifica statutaria che definiva i Soci in Ordinari (quelli già associati alla data del 1.06.1975 ed i residenti a Cesenatico da almeno due anni) e Stagionali (senza diritto di voto), oggetto di successive azioni legali da parte di un gruppo di Soci Stagionali e riconfermata dopo due gradi di giudizio.

Regate

Sono venuti da tutti ‘Italia e anche dall’estero per partecipare alla «Regata 3 per 3» organizzata dalla
«Congrega Velisti» di Cesenatico nel centro balneare romagnolo.
La gara, riservata a catamarani di diverso tipo, divisi in due categorie A e B, si è svolta domenica nello specchio di mare antistante lo stabilimento balneare di Claudio Conti, coorganizzatore della manifestazione, su
un percorso di 9 miglia (3 per 3 appunto), costituito da un triangolo definito da boe rosse da doppiare tre
volte.